☀️  Sconti fino al 65% sui solari. CLICCA QUI per scoprire la promo. ☀️

Assistenza clienti 3347720502    dal Lun. a Ven.: 9:00-12:30 - 15:30-18:00

☀️  Sconti fino al 65% sui solari. CLICCA QUI per scoprire la promo. ☀️

Ipertensione: cos'è, cause e trattamenti

Ipertensione: cos'è, cause e trattamenti

L’ipertensione è uno dei principali fattori di rischio delle patologie cardiovascolari e conoscere alcuni parametri è fondamentale per prevenire malattie cardiache. Ecco cosa c’è da sapere.

01/03/2022 10:44:00 | nowfarma

La pressione arteriosa è la forza che il sangue esercita nelle arterie a seguito delle contrazioni del cuore. È un dato variabile nel tempo e la potenza è data dalla quantità di sangue da fornire a organi e tessuti.

Si parla di ipertensione arteriosa quando alcuni valori a riposo risultano più alti dei valori fisiologici normali. 


Sintomi ipertensione

Una persona è definita ipertesa quando la misurazione dei valori è uguale o superiore a 140 mmHg di pressione massima o sistolica e quella minima o diastolica è uguale o superiore a 90 mmHg.

Non è semplice stabilire dei valori di pressione normali per tutta la popolazione, visto che variano in base al sesso, età, peso ed etnia. Altri fattori che influenzano la pressione sono: l’apparecchio usato per misurarla, l’ora, il soggetto che effettua la rilevazione, lo stato psicofisico.

Per sapere se si è ipertesi è necessario misurare la pressione arteriosa periodicamente. È una patologia che non si accompagna a sintomi evidenti ma, in caso di valori molto alti, può manifestarsi con cefalea, capogiri, affaticamento, palpitazioni, disturbi di vista ed emorragia di sangue dal naso.


Cause ipertensione

È difficile individuare le cause dell’innalzamento della pressione arteriosa. Possono incidere fattori come:

  • Età e predisposizione genetica
  • Fumo, alcool
  • Dieta molto calorica
  • Sedentarietà

Conseguenze ipertensione arteriosa

Una pressione arteriosa molto elevata può danneggiare i vasi sanguigni e gli organi che irrorano.

In caso di diagnosi tardiva, terapia non iniziata o valori alti, possono svilupparsi gravi malattie cardiache, cerebrali e renali, come ad esempio insufficienza cardiaca, ictus cerebrale, infarto miocardico.

I danni dell’ipertensione si sviluppano nel tempo, se si riscontrano episodi sporadici di pressione sanguigna più alti di quelli normali non bisogna preoccuparsi, andranno solo monitorate le rilevazioni con maggiore frequenza e, in caso di valori alti in diverse occasioni, si consiglia di consultare il proprio medico curante.


Come curare l’ipertensione arteriosa 

Per prevenire l’ipertensione è fondamentale seguire una dieta equilibrata e uno stile di vita salutare:

  • Mangiare regolarmente frutta e verdura
  • Utilizzare poco sale
  • Evitare lo stress e controllare il peso
  • Non fumare
  • Praticare attività fisica regolare

Nel caso in cui questi interventi non siano sufficienti, sarà opportuno consultare il proprio medico che prescriverà una terapia farmacologica. I farmaci più utilizzati per prevenire le complicanze da ipertensione sono:

  • ACE-inibitori          
  • Sartani
  • Calcio antagonisti
  • Beta-bloccanti   
  • Diuretici tiazidiaci

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...

Recensioni certificate

Sappiamo come rendervi felici